DISINFETTARE IL MATERASSO: E’ ANCORA POSSIBILE?

Il materasso, questo magico compagno che ci accompagna nei sogni ogni notte della nostra vita. Questa superficie che come mai nessun'altra è a stretto contatto con il nostro corpo per così tanto tempo. Molti sottovalutano questo dato ma è importantissimo: tutti noi spendiamo circa un terzo della nostra vita a letto. Ed è per questo motivo che la pulizia e tutte le tecniche che si usano per disinfettare un materasso, sono di primaria importanza. Siamo soliti lavare la biancheria ogni settimana e questo spesso può bastare a farci stare tranquilli ma in realtà non è così. La pulizia del materasso è qualcosa che va fatto probabilmente non una volta a settimana ma sicuramente in maniera costante ed approfondita

Il Mondo dei Materassi a Stradella Pavia Piacenza Voghera e Lodi

Oltre al semplice lavaggio della biancheria

Oltre a lavare la biancheria, per dormire su un materasso sempre pulito siamo soliti rigirarlo. Questo lo facciamo principalmente perché fa durare di più il materasso e, in taluni casi come ad esempio nei materassi in memory di qualità e doppio strato, serve per sostituire il lato estivo da quello invernale.Alternativamente, nei materassi sfoderabili arriviamo ad un ultimo grado di pulizia che è quello della rimozione della federa, del lavaggio accurato della stessa in lavatrice e contemporaneamente nella pulizia dell'interno del materasso.

Questo passaggio purtroppo non è per tutti e questo per due principali motivi:

  1. Non tutti hanno un materasso di ultima generazione e quindi non è sfoderabile
  2. Per pulire profondamente l'interno dei materassi schiumati è necessario un aspiratore industriale estremamente performante

Tuttavia, non bisogna assolutamente demordere e perseguire alcuni semplici step idonei alla pulizia e alla disinfestazione del nostro materasso; questo ci permetterà di dormire sogni tranquilli e di mantenere la superficie del nostro letto sempre salubre.

Step per disinfettare

Per prima cosa, è bene iniziare rimuovendo il più possibile la polvere accumulata nel tempo (questo se il nostro materasso non è sfoderabile). Per fare questo è consigliabile sbattere il materasso all'esterno e preferibilmente durante una giornata soleggiata e non troppo umida. In questo caso aiutarsi con una aspirapolvere. La luce del sole infatti aiuta il materasso ad asciugarsi più velocemente e meglio ancora agisce come disinfettante naturale uccidendo tutti i batteri sensibili ai raggi UV.

Secondo step è quello della disinfestazione vera e propria.  In questo step raccomandiamo l'utilizzo di un pulitore a vapore opponendo sulle spazzole un tessuto abbastanza spesso così da evitare che il troppo calore possa agire sui materiali interni, sopratutto sui materassi in lattice. Dopo aver passato il vaporizzatore, scegliere uno spray antibatterico è una soluzione sicuramente infallibile. E' molto importante che dopo l'utilizzo il materasso sia lasciato almeno altri 60 minuti ad arieggiare.

Questi piccoli consigli sicuramente possono aiutare molti di voi ad abbattere quasi totalmente la presenza di germi e batteri che si annidano purtroppo dopo molto tempo all'interno di ogni materasso, sia esso a molle (sopratutto) sia esso composto dalle ultime materie tecnologiche in termini di chiuma e ci riferiamo sia al memory che al lattice che al poliuretano waterfoam.