Il materasso in lattice è adatto me?

Da decenni ci occupiamo di materassi, tutt'ora trattiamo dai materassi in lana ai materassi in schiume evolute, passando per gli ortopedici a molle e molle insacchettate. Chi vi parla in particolare, ha un materasso in lattice in casa e non lo cambierebbe per nessun motivo. Ma la premessa non vi deve influenzare perché l'individualità è la componente più importante nella scelta del materasso in lattice. La questione prioritaria è capire se il materasso ideale per te è quello in lattice, poi cercheremo di capire come scegliere e qual è il modello di materasso in lattice migliore.

Le qualità migliori del materasso in lattice

La traspirabilità e quindi la freschezza del materasso in lattice è data dalla porosità stessa della gomma che è "a cellula aperta" e dalla struttura tipica della lastra di lattice, con fori verticali. Il materasso in lattice è l'unico materasso ad avere l'anima con canali passanti che l'attraversano dall'alto verso il basso. Il fatto poi che il materasso in lattice è formato da una unica lastra in lattice, un unico massello, cioè non è fatto a più strati di materiali, è anche questo un vantaggio da annoverare. Il materasso realizzato con più strati potrebbe essere assemblato con dei collanti che nel peggiore dei casi creerebbero un'azione isolante impedendo l'areazione del materasso. Comunque ogni strato potrebbe reagire in maniera diversa all'usura del tempo modificando la portanza del materasso.

Quindi i materassi realizzati combinando lattice ed altri materiali hanno dato risultati minori rispetto a materassi 100% lattice.